vegan choc biscuits

img_0941

For about 20 biscuits:

Dough

  • 250 gr wholemeal flour( or any flour)
  • 80 ml corn oil
  • 60 ml soya milk
  • 8 gr cream of tartar
  • 120 gr brown sugar

Filling

  • 50 gr brown sugar
  • 50 hazelnuts (or almonds)
  • 150 gr 72% dark chocolate
  • 75 ml soya milk

Method

Ground the brown sugar , in a bowl put all the ingridients and mix well to make a dough.

let it cool in the fridge for 30 mins.

for the filling: melt the choc, blend the hazelnuts with the sugar to get a smooth paste, pour into the melted chocolate and slowly add the milk and stir well.

cool down for 30/40 mins.

after this, roll out the dough until 3mm shape with biscuit cutter the circles then take a spoon and  with the hands make a small ball to put on the circles, and cover with another one to close the biscuit , close the edges properly using also a fork.

bake in a static oven 180 ºC for 20 minuts.

 

enjoy 😛

recipe from: http://www.vegolosi.it/ricette/grisbi-vegan-ricetta

Annunci

Potatoes soup

The cold days are beginning and nothing is better than a warm and chill soup 😀

Ingridients for 2:

  • 1 litre of water
  • bouillon
  • 3/4 potatoes
  • evo oil
  • half onion diced
  • 2 tbsp of tomato sauce
  • 1 tsp salt

Method

Warm up 1 l of water when it begins to boil add 4 tbsp of bouillon,

this brand is definitely my favourite!wp-image-1671527608jpg.jpg

Then peel and cut in 1/2 inch the potatoes and leave apart.

Fried slightly EVO oil with half onion diced until it begins to change color.

Add 2 tbsp of tomato sauce (it’s fine also some chopped fresh tomatoes) and stir just a bit.

Add the potatoes and the stock as required at least 500 ml, and a tsp of salt.

Leave it boil until the potatoes are cooked and soft.

advice: add pieces or grated  parmigian cheese or any hard cheese avaiable before consume it 😛

Enjoy!

 

 

 

 

Golden syrup (in 10 punti)

golden-syrup

  1. zucchero invertito, ovvero saccarosio che viene trasformato in glucosio e fruttosio.
  2. ha un potere dolcificante 25% maggiore dello zucchero.
  3. abbassa il punto di congelamento, mantiene nel tempo l’umidità: rallenta la cristallizzazione dello zucchero nel prodotto.
  4. viene utilizzato spesso in pasticceria e gelateria, generalmente anche per glasse.
  5. nettamente più diffuso nei paesi anglosassoni.
  6. si può provare a farlo in casa, ma il risultato non sarà di uno zucchero invertito completamente(al max 90%), ma non per questo non sufficiente.
  7. per ottenerlo bisogna aggiungere allo zucchero un acido (qualsiasi, i piu diffusi su internet sono succo di limone, cremor tartaro).
  8. si può sostituire con il miele eventualmente poco aromatico.
  9. inconsapevolmente si utilizza lo zucchero invertito per marmellate e confetturea causa dell’acidità della frutta.
  10. i prodotti con zucchero invertito hanno un tempo di conservazione maggiore rispetto a quelli in cui si è utilizzato il saccarosio(zucchero semolato).

CROSTATA ALLE PRUGNE REGINA CLAUDIA

Prugne, prugne ovunque!

Quando si ha la fortuna di avere un albero di frutta si finisce a rifilare cestini pieni ad amici e parenti, a fare tanta marmellata come sempre, new entry prugne secche, e naturalmente torte!(anche se con questo caldo è stata una decisione sofferta usare il forno -.-‘)

A me piacciono moltissimo i contrasti, in questo caso il dolce delle crema e della pasta frolla si equilibra bene con l’asprino di questo tipo di prugne.

INGREDIENTI

  • 180 g burro
  • 250 g farina
  • 1 tappino di grappa di prugne (ho usato un po’ di limoncello perché non ce l’avevo)
  • 30 g mandorle a lamelle (o tritate)
  • 130 g mandorle in polvere
  • 400 g prugne Regina Claudia
  • 1 tuorlo
  • 2 uova
  • 120 g zucchero a velo
  • 110 zucchero semolato
  • un pizzico di sale

PREPARAZIONE

1.preparare la frolla. unire alla farina,30 g di mandorle in polvere,100 di zucchero a velo, 130 g di burro freddo a dadini e un pizzico di sale. frullare, maneggiare o qualsivoglia fino ad ottenere un composto sabbioso , questo procedimento renderà il prodotto finito friabile.

Quindi aggiungere 1 uovo e lavora non troppo ma fino ad ottenere una palla, avvolgere nella pellicola e lascia riposare per 30 minuti in frigo.

2.crema frangipane. sciogli il burro rimasto (50 g) in un pentolino, aggiungi 1 uovo, il tuorlo,100 g di zucchero semolato, le mandorle in polvere (100 g) e il liquore, se lo usi.

mescola bene finché non si addensa, e si addenserà molto presto!!

3.Lava le prugne. tagliale a metà, asciugale e snocciolale.

4.ultima fase. fodera lo stampo (io ho usato un diametro 20) adagia la pasta e stendila con le dita, il fondo è importante che non sia troppo sottile circa 1 cm di spessore, il contorno invece consiglio di stenderlo alto 3 cm verticalmente, lasciandolo di 3-4 mm di spessore (io l’ho fatto molto più spesso perché avevo una tortiera più piccola in genere sono più diffuse quelle da 28 a casa)

bucherella il fondo con una forchetta e versa la crema, quindi adagia le prugne mantenendo la polpa verso il basso fino a che non coprite l’intera torta.

spargere le mandorle a lamelle e lo zucchero semolato rimasto (sarà circa un cucchiaio).

in forno ventilato a 170° x 40 minuti

😉